+39.02.57300000 |segreteria@confservizilombardia.it

21 gennaio, Nuove opportunità formative e semplificazione degli strumenti di finanziamento dedicati alle utility

21 gennaio 2019
ore 11.00-13.00
Confservizi Piemonte – Valle d’Aosta
C.so Siccardi 15, Torino (TO)

 

Il 21 gennaio il Coordinamento Confservizi Nord-Ovest in collaborazione con Accademia dei Servizi Pubblici e Fonservizi organizzerà un seminario dedicato alla presentazione dell’offerta formativa dell’ACADEMY di Utilitalia*, all’illustrazione delle novità introdotte da Fonservizi con le nuove Linee Guida del Conto Formazione Aziendale CFA (Ver. Gennaio 2019) ed alla presentazione delle opportunità di finanziamento a valere sull’Avviso 2/2018 di Fonservizi, il Fondo interprofessionale di riferimento per tutte le aziende che operano nel settore dei Servizi Pubblici Industriali. 

*L’ACADEMY di Utilitalia, nata nel corso del 2018 per contribuire allo sviluppo professionale delle persone e delle imprese dei servizi pubblici, ha programmato per il 2019 un’ampia offerta di corsi su temi di interesse strategico destinati all’aggiornamento, al trasferimento e alla condivisione di conoscenze e competenze.

PROGRAMMA

15 gennaio, Fissato il prossimo incontro del Comitato del Settore Acqua di Confservizi CISPEL Lombardia

L’appuntamento del Comitato del Settore Acqua, coordinato da Alessandro Lanfranchi, è per martedì 15 gennaio 2019, alle 10.30, nella sede di Confservizi. All’Ordine del giorno:

  1. Comunicazioni del Coordinatore di Settore;
  2. Gestione del servizio idrico: Pdl A.C. 52 (Daga) e Pdl A.C. 773 (Braga) a confronto;
  3. Aggiornamento situazione fanghi da depurazione;
  4. Aggiornamento operazione “Hydrobond” con Finlombarda e Regione Lombardia;
  5. Pianificazione attività 2019;
  6. Varie ed eventuali.

 

Sarà presente il Presidente di Confservizi CISPEL Lombardia, Dott. Alessandro Russo.

Conferma di adesione a: acqua@confservizilombardia.it

 

 

Ci sono anche le nostre associate tra le aziende del Primo Report di sostenibilità dei servizi pubblici

Anche le nostre associate hanno partecipato al Primo rapporto di sostenibilità delle aziende associate ‘Misurarsi per migliorarsi’, lanciato da Utilitalia, curato con la collaborazione della Fondazione Utilitatis, e presentato nei giorni scorsi a Roma in occasione dell’Assemblea generale della Federazione.

Promozione delle buone pratiche, crescita infrastrutturale, innovazione e ricerca, sviluppo sostenibile. Sono questi i capisaldi presi in considerazione dal report delle aziende dei servizi pubblici – grazie a un’analisi che ha censito 300 indicatori (economico-finanziari, tecnici, commerciali e di governance, entrando anche nello specifico dei comparti acqua, energia e rifiuti) ed è stata effettuata tra giugno e settembre su 127 aziende che complessivamente rappresentano l’88% dei lavoratori del sistema – e che raccontano come il comparto industriale sia “finanziariamente sano”, capace di generare investimenti per oltre 3 miliardi di euro e utili per oltre 1,5 miliardi. Le utility si caratterizzano per l’impiego di forza lavoro quasi esclusivamente a tempo indeterminato (oltre il 97%), con attività di formazione e potenziamento delle competenze che coinvolge l’82% dei lavoratori totali.

Il report guarda ai settori di acqua, ambiente e energia tenendo in considerazione i 17 obiettivi sullo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Da qui alle politiche e alle scelte messe in campo per la sostenibilità economica, sociale e ambientale, come per esempio l’impegno verso la decarbonizzazione, la mitigazione delle emissioni climalteranti, le iniziative di adattamento, il contrasto alla povertà e le azioni di inclusione sociale, il contributo allo sviluppo dell’economia circolare, la lotta agli sprechi e la salvaguardia delle risorse idriche. Obiettivo del report è offrire un quadro della responsabilità economica, ambientale e sociale del comparto e misurare il valore aggiunto prodotto per lavoratori, azionisti, investitori, clienti, territori e istituzioni.

Tra le nostre associate hanno partecipato al Primo Report di Sostenibilità:
Acque Bresciane
Aemme Linea Ambiente
ASM Vigevano Lomellina
Asm Codogno
Brianza Acque
Gruppo CAP
MM Spa
Nuove Energie
Pavia Acque
Sasom
Sud Seveso Servizi
Tea
Uniacque
Valbe Servizi

Il report in forma integrale è disponibile su: www.utilitalia.it

Selezione: AMGA Legnano SpA cerca un direttore amministrativo, finanza e controllo. Scadenza: 20 dicembre

La nostra associata AMGA Legnano SpA, con sede in via Per Busto Arsizio n. 53 – Legnano comunica che è indetta la selezione per la copertura di 1 posizione in qualità di: DIRETTORE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO per le 4 aziende del Gruppo AMGA: AMGA Legnano Spa, AEMME Linea Ambiente Srl, AEMME Linea Distribuzione Srl, AMGA Sport ssd a rl.
L’incarico per la selezione in oggetto è stato affidato alla società “Arethusa Srl” con sede a Milano – Via G. Boccaccio n 45.

Si prega d’inviare la propria candidatura a selezione@arethusa.it, indicando nell’oggetto della mail il Rif. 2409, entro e non oltre il 20 dicembre 2018.

Alla selezione condotta dalla società incaricata farà seguito un’ulteriore fase selettiva presso l’azienda committente. Sono garantiti le pari opportunità (L. 903/77) e il trattamento dei dati personali (D. Lgs.196/03 e Regolamento UE 2016/679).

Gruppo AMGA – Direttore Amministrazione Finanza e Controllo_avviso di selezione

 

Farmacie: Rinnovata la convenzione DPC Regione Lombardia, Confservizi Lombardia/Assofarm e Federfarma Lombardia

Rinnovata la convenzione DPC. Il 7 novembre 2018 si è concluso il lungo ed articolato confronto tra la Regione e le Organizzazioni Sindacali rappresentative delle farmacie pubbliche e private sui contenuti tecnici ed economici della distribuzione dei farmaci PHT per conto delle ATS.

Un percorso che ha portato Regione Lombardia, Confservizi Lombardia/Assofarm e Federfarma Lombardia a sottoscrivere la nuova convenzione  di cui riportiamo le principali novità:

  • dal 1° dicembre 2018, come già previsto nel resto d’Italia le remunerazioni per la distribuzione di farmaci DPC passano dalle attuali 4 fasce ad un unico importo: farmacie non disagiate: €. 7,00 + IVA a confezione, di cui €. 1,35 da retrocedere alla Distribuzione Intermedia;
  • farmacie disagiate: €. 9,00 + IVA a confezione, di cui €. 1,35 da retrocedere alla Distribuzione Intermedia;
  • per i farmaci ex-Osp 2 resta invariata la remunerazione, uguale per tutte le farmacie, di €. 6,00 + IVA a confezione, di cui €. 1,35 da retrocedere alla Distribuzione Intermedia;
  • innalzamento del tetto di fatturato SSN utile per determinare se una farmacia è disagiata, passando da €. 387.342,67 ad €. 450.000,00;
  • allungamento della durata dell’accordo da 3 a 5 anni;
  • è stata espressa per la prima volta una chiara volontà della Regione di far erogare alle farmacie anche il primo ciclo di terapia, che oggi normalmente viene erogato direttamente dalle ASST;
  • la lista dei farmaci distribuiti in DPC rimane invariata fino all’entrata in funzione della modalità di “cessione di contratto”, comunque almeno fino al 30 giugno 2019;
  • viene nuovamente rimarcato il ruolo e l’importanza delle farmacie nell’ambito del progetto regionale di presa in carico dei pazienti cronici;
  • sottoscrizione entro tre mesi di un accordo regionale per le attività remunerate di screening del colon retto;
  • rinnovo entro un mese dell’accordo per l’erogazione dei presidi ai pazienti diabetici;
  • sottoscrizione entro tre mesi di un accordo regionale per la distribuzione remunerata dei vaccini ai MMG e PLS;
  • è stato previsto un impegno a valutare modelli uniformi per l’erogazione di alimenti a pazienti nefropatici ai sensi dei nuovi LEA;
  • entro tre mesi verranno tariffati i servizi erogabili dalle farmacie nell’ambito della farmacia dei servizi, e nel modello lombardo di presa in carico dei pazienti cronici.

Come risulta evidente, il punto sostanziale del nuovo accordo è senza dubbio il superamento del criterio fondato sulla differenziazione della remunerazione in forza del costo del farmaco in allineamento peraltro a quanto in uso nelle altre regioni.

Con il rinnovo della convenzione sono state introdotte anche diverse novità per quanto riguarda le procedure di spedizione e controllo delle ricette di farmaci in Distribuzione Per Conto da parte delle farmacie, tutte evidenziate nell’allegato B alla Convenzione stessa.

CONVENZIONE dgr 796_2018_dpc
DGR 796_2018_dpc

 

 

 

Gruppo di lavoro Laboratori Analisi: il prossimo incontro è fissato l’11 dicembre

Martedì 11 dicembre 2018
ore 9.00
sede di Confservizi CISPEL Lombardia
Strada 4 – Palazzo Q7 (4° Piano) – Rozzano

Il Direttore Generale Giuseppe Viola informa che il Gruppo di lavoro Laboratori Analisi di Confservizi CISPEL Lombardia è convocato per martedì 11 dicembre, alle 9, presso la nostra sede.  L’incontro è riservato alle aziende aderenti a Confservizi CISPEL Lombardia.

PROGRAMMA:

ore 9 – registrazione partecipanti
dalle 9.30 – 11.30 – presentazione del prodotto Avantech

A seguire, si terrà la riunione del Gruppo di lavoro Laboratori Analisi con il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione stato avanzamento del circuito Confservizi Unichim;
  2. Discussione e approvazione protocollo organizzazione prove inter-laboratorio (documento Terzi);
  3. Programmazione circuiti 2019;
  4. Discussione risultati circuito giugno 2018;
  5. Distribuzione circuito inter-laboratoriale dicembre 2018

Riunione Comitato del Settore Energia. 12 dicembre 2018, sede Confservizi

Mercoledì 12 dicembre 2018
ore 10.30
Sede Confservizi CISPEL Lombardia
Strada 4 – Palazzo Q7 (4°piano) – Rozzano (MI)

Il Direttore Generale Giuseppe Viola e il Coordinatore di Settore Paolo Sabbioni hanno convocato per il 12 dicembre l’incontro del Comitato del Settore Energia di Confservizi CISPEL Lombardia.

In discussione, secondo l’ordine del giorno:

  1. Comunicazioni del Coordinatore di Settore;
  2. Stato dell’arte sulle gare di concessione della distribuzione gas;
  3. Documento governativo Clima ed Energia: posizionamento di Confservizi CISPEL Lombardia;
  4. Attività regolatoria in corso;
  5. Strutturazione dell’Area Energia di Confservizi CISPEL Lombardia: esigenze e proposte;
  6. Varie ed eventuali.

Sarà presente anche il Presidente di Confservizi CISPEL Lombardia, Alessandro Russo.
L’invito è rivolto ai legali rappresentanti delle aziende associate appartenenti al settore energia e/o loro delegato.

Confermare la presenza scrivendo a: segreteria@confservizilombardia.it

ASPM: Avviso di selezione pubblica per la copertura di n. 1 posto vacante di Direttore Operativo – Scad. 5 dicembre 2018

La nostra associata ASPM Soresina Servizi Srl, società a partecipazione interamente pubblica che si occupa dell’erogazione dei servizi funzionali al perseguimento delle finalità istituzionali degli Enti Locali socie, intende avviare una procedura di selezione pubblica per la ricerca di personale dirigenziale per la copertura di 1 posto vacante relativo al profilo professionale DIRETTORE OPERATIVO mediante la stipulazione di un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato (36 mesi) e a tempo pieno.

Scadenza: entro le 12 del 5 dicembre 2018

BANDO

MODELLO DOMANDA

Info anche:  www.aspmsoresina.it

E’ in distribuzione il nuovo numero della rivista Servizi&Società

In questo numero trova ampio spazio il resoconto del progetto ‘Confservizi in tour’, il nostro viaggio tra le migliori eccellenze lombarde del settore delle utility che ci ha permesso di confrontarci con oltre 100 aziende associate e no.

“Quando abbiamo voluto iniziare questo percorso – scrive nell’editoriale il Presidente Alessandro Russo –  ci siamo dati l’obiettivo di far conoscere il lavoro prezioso che la nostra associazione fa per i territori ma soprattutto di capire e ascoltare le istanze, le criticità e i progetti. Sapevamo che avremmo trovato eccellenze nazionali, ma forse non immaginavamo fino in fondo l’entusiasmo e la caparbietà di tanti responsabili pienamente consapevoli della loro missione di manager pubblici”.
Tre gli aspetti evidenziati: il forte legame di integrazione economica con il territorio, la qualità del management, il rinnovato ruolo dell’impresa pubblica.

Per consultare la rivista CLICCA QUI