+39.02.57300000 |segreteria@confservizilombardia.it

8 aprile | I Modelli organizzativi e il rischio ambientale con Studi Borgogna

Giovedì 8 aprile
dalle ore 16.00 alle 19.00
on line
Destinatari: avvocati e professionisti nel settore legale

 

Ci sarà anche il Direttore Generale di Confservizi Lombardia, Giuseppe Viola, tra i relatori del terzo evento del ciclo di incontri promossi dal Centro Studi Borgogna su Responsabilità Amministrativa degli Enti ex D.Lgs. n. 231/01.

L’appuntamento dal titolo “I Modelli organizzativi e il rischio ambientale” è per giovedì 8 aprile, dalle ore 16.00 alle 19.00.
Sin dagli anni 2000 la tutela ambientale è stata sottoposta a plurimi interventi normativi a causa del forte inquinamento prodotto dalle emissioni atmosferiche, gas e, soprattutto, dai rifiuti.
La tutela codicistica offerta dall’ordinamento civilistico – si pensi all’art. 844 c.c. sulle c.d. immissioni – si è rilevato fin da subito insufficiente.
Il legislatore, al fine di rispondere alla c.d. emergenza ambientale, ha elaborato, oltre alla preesistente tutela civilistica, talune azioni amministrative ed una serie di disposizioni incriminatrici extra codicem, inserite nel sistema giuridico italiano mediante normative ideate ad hoc.

PROGRAMMA E ISCRIZIONI

L’evento, accreditato dal Consiglio Nazionale Forense (n. 1 credito), è a pagamento e si terrà in modalità da remoto, su Piattaforma Certificata FAD.

UniAcque Spa | Selezione nuovo Direttore Generale. Scadenza: 31 marzo 2021

Segnaliamo opportunità di lavoro e selezioni dalle nostre aziende.

UniAcque Spa ha indetto  una selezione per il conferimento dell’incarico di DIRETTORE GENERALE

L’inserimento della risorsa nell’organico aziendale è previsto con contratto a tempo pieno e determinato della durata di n. 3 anni rinnovabili, con
riconoscimento della qualifica dirigenziale e con applicazione del CCNL Dirigenti Confservizi vigente.

Il luogo di lavoro sarà ubicato presso la sede della società, sita in Bergamo. Per ulteriori informazioni, si rimanda ai
siti internet www.easyhunters.com e www.uniacque.bg.it

Le domande vanno presentate entro le ore 18:00 del 31.03.2021 secondo le modalità indicate nel bando

Confservizi Informa. ARERA | Avvio di procedimento per l’aggiornamento della regolazione della misura del servizio idrico integrato

Informiamo che ARERA con il recente provvedimento n. 83/2021/R/IDR recante “Avvio di procedimento per l’aggiornamento della regolazione della misura del servizio idrico integrato” ha attivato un percorso volto ad aggiornare la regolazione attinente alla misura, disciplinato con precedente deliberazione 218/2016/R/IDR e relativo Allegato A (Testo Integrato Misura Servizio Idrico Integrato-TIMSII) e successivamente completato con maggiori dettagli applicativi nel Testo Integrato Corrispettivi Idrici (TICSI), contenuti nella deliberazione 665/2017/R/IDR.

La citata delibera n. 218/2016/R/IDR ha previsto alcune disposizioni quali gli obblighi di manutenzione e verifica dei misuratori e le disposizioni per la gestione dei dati di misura, obbligando il gestore a un numero minimo di tentativi di lettura e consentendo l’autolettura alle utenze.
Tale delibera ha richiesto, inoltre, l’integrazione dei contenuti standard dei documenti di fatturazione disponendo di indicare il numero minimo di tentativi di raccolta annui del dato di misura e consumo medio annuo.

A partire dall’introduzione del TIMSII nel 2016 l’Autorità rileva un aumento della disponibilità dei dati di consumo basati su letture effettive e autoletture.

In base alle informazioni raccolte negli anni si rileva sinteticamente:

  • il numero ancora elevato di contatori inaccessibili;
  • alcune utenze risultano ancora prive di misuratori;
  • l’adozione diffusa di piani pluriennali di sostituzione massiva dei contatori obsoleti che consentono anche la telelettura;
  • l’incremento della quota utenti finali equipaggiati con misuratori dotati di funzionalità smart;
  • situazioni, soprattutto in aree fortemente urbanizzate, dove la controparte al gestore è il condominio anziché la singola utenza, ponendo problemi connessi alla disponibilità delle singole abitazioni a fornire dati puntuali.

Sulla base delle risultanze sopra evidenziate, delle criticità ma anche dei progressi ottenuti, ARERA ha deliberato l’avvio di un nuovo percorso volto all’aggiornamento della regolazione della misura nel servizio idrico che si concluderà il 31 dicembre 2021.

SCARICA LA DELIBERA – Deliberazione ARERA n. 83-2021

23 marzo | Convocazione del Comitato Energia

Comunichiamo che martedì 23 marzo 2021, alle ore 14,30 si svolgerà – in videocollegamento – la riunione del Comitato del Settore Energia di Confservizi Lombardia.

In discussione il seguente Ordine del giorno:
1. Comunicazioni del coordinatore di settore;
2. Possibili sinergie tra le imprese associate: la messa in comune di servizi ed esperienze;
3. Stato dell’arte in ordine all’innovazione tecnologica delle nostre imprese;
4. Varie ed eventuali.

Info: segreteria@confservizilombardia.it

19 marzo | SHARING DAYS. Terza tappa dedicata a Sostenibilità e Persone. La testimonianza di Ferrero Spa

SHARING DAYS, Diario di viaggio della Sostenibilità in Lombardia
3^ tappa: SOSTENIBILITA’ E PERSONE
Venerdì 19 marzo 2021, dalle ore 10.30 alle ore 12.30
Ospite la testimonianza di Ferrero Spa con Raoul Romoli Venturi, Direttore della Corporate Communication

Webinar sulla piattaforma google meet
Partecipazione gratuita 

Come fare e raccontare la sostenibilità coinvolgendo le persone? In questo incontro organizzato da Confservizi Lombardia dialogheremo con il Gruppo Ferrero che ha da sempre voluto assumere dei concreti impegni di cura e attenzione verso le Persone e il Pianeta.
L’approccio alla sostenibilità si fonda attualmente sulla strategia di responsabilità sociale d’impresa: Condividere Valori per Creare Valore. La creazione di valore condiviso è una pratica che tocca tutte le fasi della catena del valore: va dalla cura delle persone che hanno fatto e continuano a fare la storia del Gruppo, al sostegno alle comunità locali, alla promozione di stili di vita attivi tra i giovani e le loro famiglie, fino al forte impegno verso pratiche agricole sostenibili e alla salvaguardia e protezione dell’ambiente. Obiettivo: far crescere la conoscenza sui temi della sostenibilità.

PROGRAMMA

ISCRIVITI

 

PNRR: presentate le proposte di riforma dei servizi pubblici locali per riavviare l’economia del Paese

CONFSERVIZI nell’ambito del ciclo di audizioni in corso presso il Senato della Repubblica, ha illustrato il 5 marzo il documento contenente le proposte strategiche per attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
Snellimento burocratico, stabilità normativa e istituzionale, regolazione indipendente e crescita industriale attraverso processi accompagnati di aggregazione sono solo alcuni dei capisaldi della strategia trasversale per le imprese del comparto, in cui il PNRR può svolgere un ruolo decisivo quale acceleratore degli investimenti.

Aziende che attualmente occupano più di 300mila persone, ma potrebbero registrare un incremento di circa 400mila nuovi posti di lavoro se fosse recepite nel PNRR le proposte delle utility.

“I progetti candidabili per il prossimo PNRR valgono per le Utiliity italiane circa 25 miliardi di euro – ha spiegato il presidente nazionale Andrea Gibelli – con un impatto dell’1,47% sul PIL e 285 mila nuovi occupati. La quasi totalità verrebbe indirizzata agli obiettivi di transizione ecologica e innovazione digitale. I ricavi da tariffa e i 60 miliardi di investimenti attualmente allocati in 5 anni nel Piano Nazionale non sono infatti sufficienti a coprire il fabbisogno reale del settore. Abbiamo bisogno di risorse, in parte addizionali, e soprattutto di un piano di riforme e semplificazioni incisivo e completo per innescare un circuito virtuoso capace di mettere a disposizione di cittadini e imprese tutto il valore di cui il sistema dei servizi pubblici locali è capace”.
Alle imprese serve la semplificazione dei procedimenti autorizzativi, maggiore efficienza delle imprese rispettando i vincoli europei senza ulteriori obblighi nazionali, oltre all’incentivazione delle aggregazioni fra imprese del comparto anche tramite agevolazioni fiscali e regolatorie. La frammentazione gestionale ostacola infatti gli investimenti di lungo periodo e l’efficienza gestionale.

“Per quanto attiene in particolare il settore del TPL lo sbilancio da colmare per il ripristino del necessario equilibrio economico ammonta, considerando il danno relativo 2020 e le stime per il primo semestre 2021, a circa 1,8 miliardi. Se vorremo continuare a offrire un servizio all’altezza ai 15 milioni di persone che ante Covid utilizzavano quotidianamente il TPL sarà necessario attivare investimenti nell’ordine di 14 miliardi di euro puntando su una politica espansiva in mezzi, nuove infrastrutture, sicurezza ferroviaria, digitalizzazione e progetti di rigenerazione urbana delle aree prospicienti le stazioni”. Queste le parole del Presidente di Confservizi, Andrea Gibelli.

Per quanto riguarda le specifiche proposte di riforma, nel servizio idrico integrato servono interventi che consentano di superare le gestioni in economia, di rilanciare gli investimenti e di promuovere la strutturazione di un servizio di stampo industriale.

Sul versante dell’igiene urbana, CONFSERVIZI ricorda l’urgenza di arrivare alla chiusura del ciclo di recupero e all’autosufficienza nazionale, realizzando seguendo un cronoprogramma “ad hoc” e adeguando i piani regionali (secondo le linee guida del PNGR).

Nel capitolo riforme procedurali si distinguono l’accelerazione delle procedure di realizzazione di opere di interesse generale e di rete, la riduzione dei termini per le modifiche sostanziali agli impianti, lo snellimento autorizzativo, l’applicazione della PAS all’AUA per gli impianti di interesse economico generale a rete, la semplificazione dei procedimenti di modifiche non sostanziali ai progetti.

Per quanto riguarda il rafforzamento delle imprese si tratterebbe, sempre secondo CONFSERVIZI di valorizzare le società efficienti (risultato positivo di bilancio in 4 dei 5 esercizi precedenti e rating “investment grade”) che gestiscono servizi di interesse generale senza gravarle di ulteriori obblighi introdotti dal legislatore italiano, in particolare senza l’applicazione dei vincoli gestionali del TUSP.

Accanto a queste misure dovrebbero essere promossi processi di consolidamento industriale del comparto, anche tramite agevolazioni fiscali e regolatorie in modo da superare l’attuale frammentazione gestionale di operatori spesso sottodimensionati e quindi beneficiare di economie di scala a favore di cittadini e imprese.

Infine, per il Trasporto Pubblico Locale, gravato da una perdita di ricavi da traffico complessiva di almeno 2,2mld di euro dovuta alla pandemia, le proposte di CONFSERVIZI sono di avviare una politica di investimento espansiva sui mezzi (9,5 miliardi aggiuntivi in 6 anni per riportare l’età media degli autobus sui livelli europei, pari a 7 anni, e declinare la transizione energetica; 1 miliardo di euro addizionali per riportare l’età media dei treni delle ferrovie ex concesse attorno ai 15 anni), sulle nuove infrastrutture relative al Trasporto Rapido di Massa (almeno 500 milioni/anno per 6 anni), sulla sicurezza ferroviaria (390 milioni nel periodo 2021/2034) e sulle nuove tecnologie digitali, nonché sui progetti di rigenerazione urbana.

2 Marzo | Webinar Confservizi Nord Ovest su Bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2020.

Prosegue il ciclo di webinar organizzati dal Coordinamento Confservizi Nord Ovest in collaborazione con L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Di Torino, La Fondazione Piero Piccatti-Aldo Milanese, Utilitalia e Fonservizi. In questo appuntamento approfondiremo le implicazioni di alcune delle principali misure connesse con l’emergenza COVID-19 e con la corretta redazione del progetto del bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2020.

Aggiornamento ed approfondimento in materia di:

FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: aggiornamento delle disposizioni normative volte al miglioramento della posizione finanziaria

COME GESTIRE LA PREDISPOSIZIONE DEL BILANCIO AL 31.12.2020 ALLA LUCE DELLE NUOVE NORME INTRODOTTE DAL LEGISLATORE:
– mantenimento o sospensione del principio di continuità aziendale;
– informativa in nota integrativa delle eventuali deroghe utilizzate.

BILANCIO – CRITERI DI VALUTAZIONE:
-rilevanza della informativa da evidenziarsi in nota integrativa;
-la rilevanza del “falso valutativo”.

ISCRIVITI QUI

26 febbraio | SHARING DAYS. Seconda tappa dedicata a Sostenibilità ed Economia. La testimonianza di Etica Sgr

SHARING DAYS. Diario di viaggio della Sostenibilità in Lombardia. Economia
26 febbraio
dalle ore 10.30 alle 12.30
on line – attraverso la piattaforma google-meet

Continua  l’inedito progetto di Confservizi Lombardia dedicato alla Sostenibilità. Con un appuntamento a cadenza mensile che ci accompagnerà fino a giugno 2021, conosceremo e dialogheremo con chi ha fatto della sostenibilità uno stile di vita, in azienda e fuori.

La seconda tappa di SHARING DAYS. Diario di viaggio della Sostenibilità in Lombardia è dedicata al tema Economia. 
Presenteremo la testimonianza di Etica Sgr.
Ne parliamo con Fabio Moliterni – ESG Analyst Etica Sgr

La partecipazione al webinar è gratuita.
E’ sufficiente iscriversi compilando questo format PARTECIPA

Il giorno prima del webinar riceverete il link per poter partecipare all’evento.

25 febbraio | Webinar Confservizi Nord Ovest, ‘Smart working: gli impatti sui lavoratori e sui servizi delle utilities’

SAVE THE DATE
giovedì 25 febbraio
ore 10.30-13.00
on line

Il Coordinamento Confservizi del Nord Ovest, che raduna oltre a Confservizi Lombardia, Confservizi Piemonte-Valle d’Aosta e Confservizi CISPEL Liguria, con la collaborazione di Utilitalia e Fonservizi, organizza per il 25 febbraio un webinar dal titolo ‘Smart working: gli impatti sui lavoratori e sui servizi delle utilities’.

PROGRAMMA E ISCRIZIONI

Brugherio | Selezione ad evidenza pubblica per l’assunzione di n. 1 farmacista a tempo pieno. Scadenza: 22 febbraio 2021

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Brugherio, nostra associata, ha indetto una selezione ad evidenza pubblica per l’assunzione di n. 1 farmacista a tempo pieno con contratto a tempo determinato di mesi 12.

Per chi fosse interessato:

BANDO

ALLEGATO A- Selezione farmacista collaboratore ASFCB

 

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata entro le ore 12.00 del 22 febbraio 2021.