+39.02.57300000 |segreteria@confservizilombardia.it

20 novembre | Giornata di Studio su ‘Verifiche di funzionalità per ottimizzare la gestione del trattamento delle acque in un modello di economia circolare’

20 novembre, ore 8.30 (registrazione)
Auditorium Città di Mortara
Viale Dante 1
Mortara (PV)

‘Verifiche di funzionalità per ottimizzare la gestione del trattamento delle acque in un modello di economia circolare’. E’ questo il tema al centro della 59a Giornata di studio di Ingegneria Sanitaria-Ambientale in memoria di Ernesto Ardemagni organizzata dall’Ordine degli Ingegneri di Pavia, Università degli Studi di Brescia, Università di Pavia, con il contributo della nostra associata ASMortara e il patrocinio di Confservizi CISPEL Lombardia.

La Giornata di Studio intende illustrare l’importanza della gestione degli impianti di trattamento delle acque (attraverso il monitoraggio e l’effettuazione delle verifiche di funzionalità) nell’ottica di perseguire un approccio di economia circolare.
Saranno, inoltre, presentati i risultati relativi all’applicazione delle verifiche di funzionalità all’impianto di trattamento rifiuti di Mortara evidenziando l’importanza che la ricerca occupa nell’ottimizzazione della gestione e valorizzazione dei residui derivanti dagli impianti di depurazione.

Iscrizioni: entro il 15 novembre
Partecipazione gratuita, ma è necessario iscriversi scrivendo a: marco.carnevalemiino01@universitadipavia.it

PROGRAMMA

19 novembre | ‘All that we share. L’inclusione come risorsa’. Anche le aziende pubbliche lombarde alla firma del patto

19 novembre, ore 14.30
Residenza di Ripetta
via Ripetta 231 Roma

‘All that we share. L’inclusione come risorsa’. E’ questo il tema del convegno promosso da Utilitalia, con il coinvolgimento delle Associate, per un impegno concreto sulla Diversity&Inclusion.
Sarà questa l’occasione in cui sarà sottoscritto il Patto Utilitalia.

Presenti a raccontare l’esperienza delle loro aziende, socie della nostra Associazione:
Alessandro Russo, Presidente CAP Holding – Presidente Confservizi CISPEL Lombardia e vicepresidente Utilitalia
Emanuela Teatini – Direttore Organizzazione e Risorse Umane – MM

Tra le aziende lombarde, nostre associate, interverranno per la firma del patto:
Stefano Cetti – MM;
Paolo Franco – UNIACQUE;
Massimiliano Ghizzi – TEA Mantova;
Lorena Ponti – ASM Magenta;
Alessandro Russo – Gruppo CAP;
Renato Boero – IREN

PROGRAMMA

+Community | Valutazione dei rischi e prevenzione incendi: le attività di gestione dei rifiuti

15 novembre 2019, ore 9.30 – 13.00
Sala Consiglio – Palazzo Isimbardi
Via Vivaio 1, Milano
MM1 San Babila

+Community, la piattaforma della Città Metropolitana di Milano per lo sviluppo dei territori cui aderisce anche Confservizi CISPEL Lombardia, organizza un focus sul tema ‘Valutazione dei rischi e prevenzione incendi: le attività di gestione dei rifiuti’.

Focus on:
Lo scenario connesso ai frequenti incendi in impianti di gestione dei rifiuti impone una attenta riflessione sia dal punto di vista tecnico che in materia di controlli, attesi i significativi effetti prodotti sulla collettività dai predetti fenomeni incidentali. La Città metropolitana di Milano, con i suoi 133 Comuni, si caratterizza per una evidente complessità territoriale, con oltre 700 impianti di gestione rifiuti in esercizio.
In tal senso, il convegno intende approfondire gli aspetti relativi ai rischi ed alla sicurezza
antincendio negli impianti di gestione dei rifiuti, anche alla luce del quadro normativo in essere, con un focus sull’attività di controllo espletata sul territorio da Città metropolitana
di Milano e dagli Organi competenti.

PROGRAMMA

In distribuzione il nuovo numero della rivista Servizi&Società. Scaricalo qui

Il nuovo numero della nostra rivista Servizi&Società, in distribuzione in questi giorni, affronta il tema ambientale dall’angolo visuale che ci compete: quello delle imprese di pubblico servizio, che operano sul territorio e che, quindi, molto spesso sono direttamente coinvolte nella gestione delle crisi ambientali.
Le nostre aziende sono ormai leader – ognuna nel proprio settore – per le politiche di sostenibilità e nelle pratiche di contenimento della CO2, la cui immissione in atmosfera è una delle cause principali dell’innalzamento della temperatura.
Gli sforzi delle nostre aziende vanno però accompagnati con politiche più generali che le nostre istituzioni di governo devono rapidamente e con decisione mettere in azione.
Purtroppo c’è ancora molto da fare, come dice il Rapporto 2019 dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. Su raccolta differenziata e qualità dell’aria, i miglioramenti che pure abbiamo realizzato non sono però ancora sufficienti e devono spronarci a fare meglio e più in fretta.
Nel nostro Paese sono infatti aumentati, anche da questo punto di vista, i divari tra Nord e Sud: il RapportoASVIS ci documenta come ambiente, città, e le stesse comunità, hanno nelle varie regioni un passo molto diversificato verso la sostenibilità.
E ci sono spesso anche diverse possibilità e consapevolezze nel predisporre delle politiche adeguate nella quotidianità amministrativa di Comuni e Regioni.

Abbiamo perciò ritenuto utile dare spazio all’esperienza di Milano, alla luce dei grandi obiettivi che l’Amministrazione comunale si pone con il Piano di Governo del Territorio al 2030. Anche noi, come Confservizi CISPEL Lombardia, come sistema di aziende, abbiamo da tempo intrapreso la strada di operare concretamente con i nostri piani industriali guardando  al futuro sostenibile del nostro territorio.
La nostra politica di confronto con le regioni del Nord-Ovest origina anche da questa consapevolezza. E i risultati li abbiamo misurati anche nell’ultima occasione di confronto a Torino per la presentazione del GREEN BOOK 2019. Si tratta del primo bilancio ambientale voluto e realizzato dalle Confservizi del Nord-Ovest, cioè dal coordinamento delle Associazioni regionali che operano in Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per promuovere lo sviluppo strategico delle Utility che rappresentano e tutelano.
La prima collaborazione che abbiamo sviluppato riguarda il coordinamento delle politiche per la gestione dei rifiuti, mettendo a fattor comune un focus sulla governance, la distribuzione degli impianti e dei costi di gestione.
Sui risultati dell’incontro diamo ampio spazio in questo numero. Nella certezza che i risultati raggiunti, con il peso che oggi ha il tema rifiuti, sono importanti per la strategia di sviluppo sostenibile non solo delle quattro regioni del Nord-Ovest, ma di tutto il nostro Paese.

Di questo e molto altro nel nuovo numero della rivista che potete scaricare in formato PDF qui.

14 novembre | Il Presidente Russo interviene al Corso di Management dei Servizi Pubblici

Giovedì 14 novembre 2019
Università degli Studi di Milano

Il Presidente di Confservizi CISPEL Lombardia e Amministratore delegato di CAP Holding Spa, Alessandro Russo,  interviene al corso di Management dei Servizi Pubblici, della facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi di Milano.

Alcune delle aziende pubbliche lombarde stanno già progettando e realizzando il futuro dell’area metropolitana e lombarda avendo chiara l’agenda 2030 e consapevoli che solo prevedendo ora investimenti per mitigare e adattarsi ai cambiamenti climatici e sociali è possibile ridurne gli effetti critici. Il ruolo del pubblico in questa sfida è decisivo e una transizione ambientale può appoggiarsi efficacemente su aziende che ogni giorno offrono servizi ai cittadini.
Il Presidente Russo, partendo da dati ed esempi concreti, insisterà sulla “necessità di costruire strategie di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici e sociali, stimare rischi e impatti, costi e investimenti necessari.
Gli investimenti in mitigazione e adattamento vanno considerati insieme ai costi sociali generati da mancate politiche. Le politiche e i piani di sostenibilità delle organizzazioni devono essere concertate a partire dalla strategia dell’area metropolitana”.

 

Siglato l’accordo tra Regione Lombardia e Water Alliance. Lanciata la squadra per le emergenze idriche

Siglato nei giorni scorsi il protocollo d’intesa tra Regione Lombardia e Water Alliance Acque di Lombardia, la rete delle otto aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, per azioni in materia di protezione civile e di emergenze di carattere idropotabile.

Gli obiettivi di questo importante collaborazione: massimizzare le sinergie, le collaborazioni e lo scambio di informazioni per le attività di protezione civile per le emergenze di carattere idropotabile sia nel territorio lombardo, che in quello extra regionale nel caso di emergenze di protezione civile di livello nazionale; promuovere congiuntamente la diffusione della cultura di protezione civile per la cittadinanza lombarda; collaborare reciprocamente per la realizzazione di percorsi formativi dedicati ai funzionari e volontari di protezione civile e agli operatori delle società rappresentate da Water Alliance-Acque di Lombardia.

Presenti all’incontro: Paolo Franco Cons. regionale Comm. Ambiente e Protezione Civile e Presidente Uniacque e vicepresidente di Confservizi CISPEL Lombardia e Pietro Foroni, Assessore Territorio e Protezione Civile, Regione Lombardia, Domenico De Vita, U.O. Protezione civile e responsabile per la diffusione della cultura che ha illustrato il ruolo e il lavoro dell’Organizzazione.

“Il valore aggiunto delle società in house, come quelle che compongono Water Alliance, è quello di poter portare il proprio know-how e la propria esperienza anche al di fuori dei confini del proprio territorio di competenza e di poter agire prontamente offrendo il proprio contributo a servizio di situazioni di difficoltà in cui si richiedono interventi di protezione civile e di salvaguardia delle popolazioni locali. In questo, la cabina di regia di Regione Lombardia è fondamentale per organizzare e comunicare al meglio questo tipo di interventi”, afferma Paolo Franco, Consigliere regionale Commissione Ambiente e Protezione Civile e Presidente Uniacque.

Tra le azioni da avviare, particolare attenzione è rivolta alla formazione: è stata questa l’occasione lanciare “Una squadra per le emergenze”, il primo corso in materia di Protezione Civile dedicato ai tecnici di acquedotto e fognatura delle aziende di Water Alliance e presentare il percorso formativo di questo progetto.
“Il pronto intervento e la prevenzione sono i due cardini su cui ruota il nostro sistema di Protezione civile, ambedue necessari per affrontare le calamità che, nonostante tutto l’impegno per evitarle, si abbattono prima o poi, inevitabilmente, sul nostro territorio. Regione Lombardia sta quindi sviluppando una serie di politiche per migliorare al massimo il sistema di pronto intervento, e perciò dobbiamo essere formati. Il protocollo firmato oggi, e del quale sono orgoglioso, si inserisce a pieno titolo in questa politica” ha dichiarato Pietro Foroni, Assessore Territorio e Protezione Civile di Regione Lombardia.

 

5 novembre, Rimini – Ecomondo 2019 | Caratteristiche dei fanghi di depurazione: esiti dell’indagine nazionale

5 novembre, Piazza delle Utilities
Ecomondo, Fiera Rimini
PAD D2 Stand 041 | ore  11.00
Il Presidente, il Direttore Generale e la Giunta Esecutiva di Confservizi CISPEL Lombardia incontreranno  le aziende lombarde.


5 novembre, Piazza delle Utilities

Ecomondo, Fiera Rimini
PAD D2 Stand 041 | 14.30-17.30

L’economia circolare applicata al settore idrico integrato tra i temi centrali di Ecomondo 2019, il maggiore appuntamento italiano dedicato ai grandi temi della Green & circular economy, organizzato dal 5 all’8 novembre 2019 alla Fiera di Rimini, con la collaborazione di Utilitalia. Un evento di caratura internazionale imprescindibile nell’agenda di tutte le aziende impegnate nell’economia circolare, dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile.
L’edizione 2019, che ha ampliato gli spazi dedicati al Global Water Expo, offre infatti molte occasioni di confronto e approfondimento intorno a tutte le principali tematiche legate al settore idrico: dal binomio acqua e agricoltura, a quello acqua e salute, dalla gestione integrata di acque e rifiuti urbani nelle città (acqua e città), ai temi della governance e della regolazione. Un focus è stato riservato anche alle soluzioni digitali (acqua 4.0) atte a migliorare efficienza, pianificazione e gestione per una migliore sostenibilità economica ed ambientale.
E’ qui che, anche sul tema della green economy applicata all’acqua, si incontrano tutti i soggetti istituzionali impegnati nella transizione verso un’economia circolare: dalla Commissione Europea al Ministero dell’Ambiente, al mondo imprenditoriale in un momento cruciale nel quale i Governi nazionali dovranno recepire, entro luglio 2020, le direttive contenute nel cosiddetto “Pacchetto sull’Economia Circolare”.

E’ in questo contesto d’altissimo profilo e sempre più attento a conciliare i temi della sostenibilità e innovazione, che si inserisce il dibattito e la presenza di Confservizi CISPEL Lombardia e delle utility del settore idrico lombarde, nell’organizzazione di un convegno, in stretta collaborazione con Utilitalia, che porta anche quest’anno sotto i riflettori internazionali il tema della gestione dei fanghi di depurazione.

L’evento è a cura di: EcomondoScientific Technical Committee, Utilitalia, Confservizi CISPEL Lombardia

PROGRAMMA
Chairman 1 Renato Drusiani – UTILITALIA
14.30 Introduzione
A cura del Chairman

14.40 Il quadro ottenuto e le sue implicazioni
Elena Mauro – Utilitalia
Alessandro Marangoni – Althesys
Giuseppe Mininni – CNR-Istituto di Ricerca Sulle Acque

15.45 Tavola rotonda
Coordina
Alessandro Lanfranchi – Coordinatore Servizi Idrici Confservizi Lombardia

Paolo Franco – Uniacque SpA
Andrea Aliscioni – MM SpA
Francesca Portaincasa – AQP SpA
Pier Paolo Piccari – Gruppo HERA
Claudio Ciavatta – Università di Bologna
Laura Mira Bonomi – Delegata EFAR Tavolo Fanghi Regione Lombardia

17.00 Valutazioni conclusive
Viviane Iacone – Regione Lombardia
Alessandro Russo – Vice Presidente UTILITALIA

17.30 Termine dei lavori

ISCRIVITI

PER CONSULTARE IL CALENDARIO DI TUTTI GLI EVENTI DI ECOMONDO: CLICCA QUI

31 ottobre | Convocazione Comitato Ambiente. Tra aggiornamenti e Green Alliance

31 ottobre, ore 10.30
Sede Confservizi CISPEL Lombardia
Strada 4 – Palazzo Q7 (4° piano) Rozzano

Nuova convocazione per il Comitato di Settore Ambiente.
Il 31 ottobre, nella sede di Confservizi CISPEL Lombardia, alla presenza del Direttore generale Giuseppe Viola e del coordinatore di settore Marco Cipriano, in discussione il seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni del Coordinatore
2. Approvazione verbale seduta precedente
3. Audizione VI Commissione permanente ‘Ambiente e Protezione Civile’ del Consiglio regionale della Lombardia: aggiornamento
4. Provvedimenti regolatori ARERA: valutazioni e aggiornamenti
5. Formalizzazione costituzione ‘Green Alliance. Le imprese dell’ambiente per la Lombardia’
6. Varie ed eventuali

23 ottobre | Fanghi da depurazione. Emergenza industriale o valore?” Un convegno a Cremona

23 ottobre 2019
dalle ore 9.45 alle 12.30
presso la sala Smart Agriculture (Padiglione 1)
Polo fieristico di Cremona

Nell’ambito della fiera internazionale dedicata ai professionisti dell’acqua e del controllo ambientale Watec Italy, Padania Acque organizza, in collaborazione con CremonaFiere, il convegno dal titolo Fanghi da depurazione. Emergenza industriale o valore? che si terrà mercoledì 23 ottobre dalle ore 9.45 alle 12.30 presso la sala Smart Agriculture (Padiglione 1) del polo fieristico di Cremona.

La mattinata si aprirà con i saluti istituzionali: in sala interverranno il Presidente di Padania Acque Claudio Bodini, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e il Consigliere della Provincia di Cremona Giovanni Gagliardi.

Dalle 10 focus sullo scenario italiano ed europeo del trattamento dei fanghi da depurazione destinati all’agricoltura con la relazione di Luigi Petta, responsabile del Laboratorio Tecnologie per l’uso e la gestione efficiente di acque e reflui di ENEA e di Giorgio Gallina, della Direzione Generale Ambiente e Clima di Regione Lombardia, il quale illustrerà il quadro normativo regionale.

Alle ore 11.15 il direttore del giornale La Provincia di Cremona Marco Bencivenga condurrà il dibattito tra professionisti e stakeholder del settore, in una interessante tavola rotonda che offrirà prospettive in termini di sviluppo industriale sostenibile, in una ottica di economia circolare, per il recupero e la valorizzazione in agricoltura dei fanghi di qualità.
Paolo Giacomelli, Vice Direttore di Utilitalia, Viviane Iacone, Dirigente della struttura di Pianificazione e Tutela e Riqualificazione delle Risorse Idriche di Regione Lombardia, Alessandro Lanfranchi, Amministratore delegato di Padania Acque e coordinatore della Commissione Acqua di CISPEL Lombardia, Andrea Lanuzza, Direttore dell’Area Tecnica del Gruppo CAP Milano e Claudio Sanna, Amministratore delegato di LGH, si confronteranno relativamente alle soluzioni e agli interventi, percorribili e alternativi, che permettono di chiudere la filiera di trattamento dei fanghi da depurazione.

È possibile partecipare al convegno, previa iscrizione gratuita e fino ad esaurimento posti, contattando l’Ufficio Comunicazione di Padania Acque all’indirizzo e-mail comunicazione@padania-acque.it