+39.02.57300000 |segreteria@confservizilombardia.it

Torna a Radio Lombardia ‘SERVIZI&SOCIETA’. La voce dell’economia circolare e sostenibile

Torna ‘SERVIZI&SOCIETA’. La voce dell’economia circolare e sostenibile. L’appuntamento settimanale con le aziende dei servizi pubblici locali.

Dopo il successo della prima edizione, dal 28 settembre, ogni mercoledì sera, dalle 19.40 alle 20.00 saremo di nuovo a Radio Lombardia, all’interno del format “Pane al pane” un talk di attualità, politica ed economia.

Ospiti del primo incontro della nuova stagione saranno:

Cristina Rollando
Direttore Formawork

Maria Lucia Lezzi
Responsabile Comunicazione Interna e Formazione MM Spa

Simona Zandonà
Responsabile Welfare, Diversity & Inclusion ATM Spa

 

Si parlerà di Welfare delle aziende di servizio pubblico e, in particolare del progetto Conciliamo – “Un nuovo modello di Welfare su misura: la sinergia tra aziende e territorio”. Il progetto, finanziato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri posizionandosi nella graduatoria nazionale al 6° posto, vede come capofila Formawork e partecipanti MM Spa e ATM Spa, con la partnership di Confservizi Lombardia.

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Peschiera Borromeo ricerca 4 Farmacisti collaboratori. Scadenza: 17 ottobre 2022

L’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Peschiera Borromeo, nostra associata, ha indetto una selezione pubblica per prove selettive per l’assunzione di n. 4 “Farmacisti collaboratori” con contratto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno – livello 1° del CCNL per i dipendenti delle imprese gestite o partecipate dagli enti locali, esercenti farmacie, parafarmacie, magazzini farmaceutici all’ingrosso, laboratori farmaceutici.

SCARICA L’AVVISO DI SELEZIONE

Scadenza: 17 ottobre 2022, ore 14.00

 

AEMME Linea Distribuzione ricerca un Direttore Tecnico Distribuzione Gas. Scadenza: 16 ottobre 2022

La nostra associata AEMME Linea Distribuzione srl, con sede operativa e amministrativa in Via Per Busto Arsizio n. 53 – Legnano, in linea con il Regolamento interno per il reclutamento del personale, ha la necessità di provvedere all’inserimento di un Direttore Tecnico Distribuzione Gas

La società ha affidato l’incarico per la ricerca e selezione in oggetto alla società “CBA srl” – Novara.

SCARICA L’AVVISO DI SELEZIONE

Scadenza: 16 ottobre 2022

 

Master in gestione dei Servizi Pubblici e delle Utilities. Ultimi giorni per iscriversi

Grazie alla collaborazione tra Università Bicocca e Confservizi Lombardia, dal mese di ottobre prende il via la prima edizione di un Master di I livello –  Master in Gestione dei Servizi Pubblici e delle Utilities – specificamente finalizzato alla formazione di coloro che opereranno, nell’area organizzativa, manageriale e relazionale delle aziende del servizio pubblico locale.

Un’opportunità unica che lancia un forte segnale rispetto alla capacità e alla volontà di acquisire, da parte delle partecipate, ulteriore terreno in termini di reputazione, efficienza, produttività e una visione di futuro con un gruppo dirigente che costruisca la prospettiva di una impresa pubblica agile, veloce e moderna.
Un progetto che consentirà a coloro che lo desiderano di studiare il funzionamento del mondo delle utilities nelle sue più ampie sfaccettature e di prepararsi a prendervi parte.

Il master, distribuito su 8/10 mesi, inizierà il 27 ottobre 2022 e si comporrà di 400 ore d’aula più 300 ore di stage garantite nelle aziende affiliate. Le lezioni si terranno due giorni a settimana (sul finire della stessa), dalle 9.00 alle 18.00, e i Direttori del Master, la Prof.ssa Auretta Benedetti e il Prof. Luciano Salomoni, saranno garanti dell’altissimo standard qualitativo dei contenuti offerti e della strutturazione degli stessi.

Materie giuridiche si alterneranno a quelle economiche, manageriali e di gestione delle relazioni; il corpo docenti vedrà professori universitari, manager, dirigenti ed esperti del settore, che accompagneranno gli studenti in un percorso a tutto tondo in cui alla teoria si assocerà la pratica secondo un approccio “learn by doing”, attraverso laboratori, studio di casi e project work.

Il master è rivolto a coloro che sono in possesso di una laurea triennale o a ciclo unico che vogliano integrare la propria formazione di base con le conoscenze richieste per poter operare nel mondo delle partecipate, o a persone già impiegate in imprese pubbliche o private che intendano sviluppare un percorso di carriera all’interno delle utility.

Confservizi Lombardia ha deciso di impegnarsi direttamente con 10 borse di studio per supportare le Associate che desiderino far partecipare i propri dipendenti, in particolare i neoassunti, al Master.

Iscrizioni entro il 20 settembre 2022

Per le aziende associate, info: 02.57300000 – formazione@confservizilombardia.it
oppure CLICCA QUI

La sobrietà nei consumi energetici come scelta individuale e sfida aziendale

La pubblicazione da parte del Ministero per la Transizione Ecologica del Piano Nazionale per il contenimento dei consumi di gas naturale, interpella non solo management e aziende a mettere in atto azioni volte alla riduzione dei consumi energetici, ma ciascuno di noi a modificare i propri stili di vita nell’ottica della sobrietà e sostenibilità. Una sobrietà da intendersi come utilizzo sapiente delle risorse comuni grazie anche all’introduzione di semplici abitudini nella vita quotidiana.
E’ quello che ha deciso di fare al proprio interno Confservizi Lombardia, invitando nello stesso tempo tutte le aziende associate ad attivarsi con misure concrete nella gestione dei servizi e che richiamino ciascuno alla propria responsabilità sul luogo di lavoro e nella vita privata.

Come in piena pandemia le nostre Aziende dei Servizi pubblici lombarde hanno attraversato un profondo periodo di cambiamento, hanno saputo rispondere a grandi prove, hanno affrontato l’emergenza come una situazione ordinaria, da gestire quotidianamente pur nelle situazioni più complesse, oggi a causa della crisi energetica acuita dal conflitto Ucraina-Russia sono chiamate a nuove forme di resilienza.
Gli equilibri raggiunti con grande impegno e fatica sono stati di nuovo messi in discussione, obbligandoci come imprese e persone ad uscire dalla nostra “comfort zone” e a rimetterci in discussione, come comunità e singoli.
Le Aziende dei servizi pubblici locali sempre più riconosciute come centrali nel sistema di imprese per le transizioni – ecologica, energetica, digitale, sociale ed economica – sono chiamate a rivedere con urgenza modelli organizzativi e di gestione.

Come durante l’emergenza sanitaria l’Associazione ha supportato le aziende ad affrontare cambiamenti impegnativi e difficili soprattutto per le realtà di piccole e medie dimensioni che, nella varietà del territorio lombardo, rappresentiamo, continuerà a farlo anche in questa nuova contingenza che richiede soluzioni a breve e medio termine.
Riportiamo qui di seguito i punti salienti del piano del Ministero in cui si sottolinea la necessità di attuare sin da subito delle misure di contenimento dei consumi nazionali di gas per contrarre i consumi ed evitare il più possibile la riduzione degli stoccaggi nazionali anche in previsione della stagione 2023-2024.
Su questo documento come Confservizi Lombardia inviteremo a breve le nostre associate a lavorare in rete e sinergia, adottando anche azioni comuni nella gestione delle imprese e nella sensibilizzazione e responsabilizzazione dei singoli.

Per raggiungere l’obiettivo volontario di contenimento dei consumi di gas nel periodo 1° agosto 2022 – 31 marzo 2023, il Piano invita a:

a) Massimizzazione della produzione termoelettrica con combustibili diversi dal gas;

b) Misure di contenimento relative al riscaldamento invernale;
Saranno modificate a breve le regole per il funzionamento degli impianti di riscaldamento, in termini di orari e temperature, tenendo conto della differenza delle varie fasce climatiche del Paese. In particolare si prevedono:
17°C +/- 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili;
19°C +/- 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici

c) Misure comportamentali a costo zero.
Si invitano tutti i cittadini ad adottare abitudini semplici all’insegna della sobrietà e sostenibilità. Si va dalla riduzione della temperatura a quella della durata delle docce, dall’utilizzo anche per il riscaldamento invernale delle pompe di calore elettriche usate per il condizionamento estivo all’abbassamento del fuoco dopo l’ebollizione. E, ancora, si suggerisce l’utilizzo di lavastoviglie e lavatrice a pieno carico, il distacco della spina di alimentazione della lavatrice se non in funzione, lo spegnimento dello stand by di TV, decoder, DVD, la riduzione delle ore di accensione delle lampadine…

d) Misure comportamentali con investimento iniziale.
Si promuovono inoltre investimenti per la sostituzione di elettrodomestici a più elevato consumo con quelli più efficienti, sostituzione di climatizzatori con quelli più efficienti, installazione di nuove pompe di calore elettriche in sostituzione delle vecchie caldaie a gas, installazione di pannelli solari termici per produrre acqua calda, sostituzione lampadine tradizionali con quelle a led. Misure per le quali è già possibile godere di detrazioni fiscali, conto termico…

E’ un primo passo che attraverso l’adesione a stili collettivi potrà fare la differenza nelle nostre comunità.

 

 

Confservizi Lombardia sostiene l’alta formazione per gli amministratori locali

Il servizio idrico integrato, la sostenibilità e l’inclusione: sono questi alcuni dei temi trattati nella prima edizione del Corso di formazione per amministratori comunali, offerto gratuitamente dalla nostra associata Acque Bresciane, in collaborazione con la School of Management and Advanced Education dell’Università degli studi di Brescia e ribattezzato ABACO, acronimo di Acque Bresciane Accademia per le Comunità.

Pieno sostegno all’iniziativa è stato dato anche da parte di Confservizi Lombardia tra i patrocinatori di questa prima edizione insieme alla Provincia di Brescia, il Politecnico di Milano, l’Associazione Comuni Bresciani, Anci Lombardia, Ifel.

Il corso offrirà a sindaci, assessori e consiglieri strumenti per mettere a fuoco una visione sostenibile e strategica dei servizi pubblici, dando loro l’opportunità di formare competenze trasversali.
I docenti sono altamente qualificati e provengono, oltre che dall’Università di Brescia, dal Politecnico di Milano e dai principali enti di governo dei servizi pubblici: l’Autorità di regolazione energia reti e ambiente (Arera), Utilitalia, il Laboratorio Ref Ricerche e l’Aato di Brescia. Ad essi si affiancheranno dirigenti di Acque Bresciane che presenteranno casi concreti tratti dall’attività del gestore unico.

SCARICA IL PROGRAMMA

Il corso si svolgerà tra mercoledì 5 ottobre e lunedì 7 novembre (6 moduli della durata di 2 ore ciascuno) negli spazi dell’Università di Brescia ed è a partecipazione gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili.  Il termine per le iscrizioni è il 20 settembre  CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

Conciliazioni sindacali: il nuovo servizio attivato da Confservizi Lombardia per le aziende associate

La nuova stagione si apre con un’importante novità.

Nell’ottica di ampliare l’offerta di servizi gratuiti alle proprie aziende associate, Confservizi Lombardia ha attivato l’assistenza e supporto nelle procedure di conciliazione sindacale.

Il servizio si rivolge al personale delle aziende associate con contratto CCNL per i dirigenti delle aziende di pubblica utilità, sottoscritto da Confservizi e Federmanager.

Per maggiori informazioni è possibile inviare una richiesta a segreteria@confservizilombardia.it

Settima edizione Festival dell’Acqua. L’intervento delle rappresentanze lombarde

Ci sarà anche una rappresentanza di Confservizi Lombardia e delle aziende idriche lombarde alla settima edizione del Festival dell’Acqua che animerà dal 21 al 23 settembre la città di Torino.
L’appuntamento, ideato e promosso da Utilitalia al Centro Congressi Lingotto, proporrà tre giorni di riflessioni e approfondimenti (14 convegni, tra sessioni plenarie ed eventi paralleli) con oltre 160 tra esponenti della politica, tecnici ed esperti del settore su un tema sempre più attuale su cui si richiamano interventi urgenti.
Si parlerà di contenimento degli effetti dei cambiamenti climatici, di digitalizzazione, dell’impatto del Pnrr sul settore. Il Festival sarà anche occasione di scambio e confronto con i principali attori europei del servizio idrico.

 

Segnaliamo:
Mercoledì 21 settembre, dalle 15.45, Sala dei 500, l’intervento di Alessandro Russo, vicepresidente di Utilitalia e Presidente di Confservizi Lombardia alla sessione plenaria dedicata a ‘Siccità e inondazioni: contenere e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici con riferimento ai servizi idrici’.

Giovedì 22 settembre, dalle 9.00, Sala Londra, Andrea Lanuzza Gruppo Cap e Andrea Aliscioni MM SpA presenteranno le esperienze lombarde nell’ambito della ‘Rassegna di interventi di mitigazione e adattamento’.

Giovedì 22 settembre, dalle 9.30, Sala Parigi, il Presidente Alessandro Russo, interverrà alla sessione su ‘Il cittadino e l’uso responsabile dell’acqua di rubinetto’.

Giovedì 22 settembre, dalle 14.00, Sala Madrid, Michele Falcone Gruppo Cap e Fabio Marelli MM SpA presenteranno le opportunità offerte dal servizio idrico lombardo in tema di energia.

Venerdì 23 settembre, dalle 10.45, Sala Parigi, Enrico Pezzoli, Presidente Como Acqua e Portavoce della Water Alliance, interverrà insieme a Stefano Cetti di MM SpA, alla tavola rotonda dedicata alle strategie per fronteggiare il caro energia e l’emergenza siccità.

Oltre alle tavole rotonde, la manifestazione coinvolgerà l’intera città di Torino attraverso spettacoli, installazioni e mostre dedicate, per approfondire il tema dell’acqua sotto diverse angolature.
In questa edizione verranno concessi i crediti di formazione professionale per gli ingegneri e per i giornalisti.

Per il programma completo e info: https://festivalacqua.org/