08 Mar 2017

Presentati da SAL i dati del monitoraggio condotto sulla qualità dell'acqua dell'Adda

 

In collaborazione con Water Alliance 
8 marzo 2017, Lodi

 

 

 

Presentati da SAL, l’azienda nostra socia che si occupa del servizio idrico del Lodigiano, i risultati della campagna di monitoraggio condotta in collaborazione con Water Alliance – Acque di Lombardia. L’indagine è stata realizzata da GRAIA, società specializzata nello studio e nel monitoraggio degli ambienti acquatici, nel periodo luglio-dicembre 2016, avvalendosi anche delle analisi eseguite dai laboratori di SAL e Gruppo CAP, che ha realizzato il progetto di monitoraggio dell’acqua del fiume Adda e gli effetti del depuratore di Lodi. Un apporto puntuale, come viene definita in gergo tecnico l’immissione di acqua depurata nei fiumi, che rivela l’ottima efficienza depurativa dell’impianto di via del Costino, peraltro oggetto di un significativo intervento di ampliamento che vedrà la luce a breve.

 

I dati sanciscono che l’attività del depuratore, indispensabile per trattare le acque reflue della città di Lodi, ha un effetto positivo sulla qualità dell’acqua del fiume Adda, le cui caratteristiche chimiche e biologiche rimangono sostanzialmente invariate.
Un risultato ancor più significativo se contestualizzato a livello globale, dove secondo l’ONU, che ha dedicato proprio al tema della depurazione la Giornata Mondiale dell’Acqua 2017, l’80% delle acque reflue del Pianeta rientrano nell’ecosistema senza essere in alcun modo trattate.

Per chi vuole approfondire: COMUNICATO STAMPA SAL

 

Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.